Generazione D


Quando eravamo piccoli il ringer lo chiamavamo smartphone e lo usavamo solo per chattare con gli amici, mandarci foto e video, ascoltare canzoni e guardare i cartoni animati.
A scuola usavamo i computer nell’ora di informatica e tutt’al più per le lezioni di matematica e disegno, o per le ricerche.
L’InterTV (la TV che vuoi tu) la guardavamo massimo 5 ore al giorno, tranne la domenica.
I pomeriggi dopo scuola era sempre bellissimo uscire con gli amici per giocare a tennis, calcio, basket o altri sport con la Wii, che i ragazzini di oggi non sanno nemmeno più che cosa sia.
Certo, eravamo più ingenui, c’erano meno possibilità di adesso e tante nostre passioni ora potrebbero essere definite noiose e banali, ma eravamo senz’altro più veri.
Oggi mi guardo attorno e mi domando che cosa sia successo ai ragazzi di queste nuove generazioni.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...