Matto come un gatto, pazzo come un…


Oggi è il 17 novembre del 2014. Quanto segue invece risale a un po’ di tempo prima, circa 10 anni fa (4 luglio 2004), epoca in cui avevo più capelli, più tempo libero e più sesso.
Votarxy invece è il nick che usavo all’epoca (storia lunga).Piagatto

I gatti certe volte fanno preoccupare!

Ieri son stato ad un finto falò di biscompleanno. Di ritorno, mentre accompagnavo la mia bella al casolare, un micione mezzo siamese viene messo sotto da un auto mentre attraversava la strada, e lì rimane, immobile o quasi.
Colti da pena, decidiamo di soccorrerlo; un’inversione di marcia e accosto accanto al gatto. La sua testa dondolava, la gola non emetteva alcun suono, il corpo era sdraiato su una piccola pozza.
Afferriamo una busta per raccoglierlo, ma prima che abbiamo il tempo di fare qualsiasi cosa passano delle auto in rapida sequenza: una lo evita, una ci passa vicinissimo, la terza ci passa sopra. Il gatto scuote un po’ la testa, come se fosse al massimo infastidito.
Alla fine riusciamo nel nostro intento, trasportando il gatto con una miscela imprecisa di fretta e delicatezza in un piccolo spiazzo al riparo dalla strada, e proviamo a capire quanto grave sia stato il colpo. La scia che lascia è la traccia più preoccupante, ma anche l’assenza di reazioni ci impensierisce. Ferite non riusciamo a vederne, ma è anche vero che sono quasi le due di notte, e che non c’è luce. Telefono ad un mio amico per chiedergli il numero di cellulare di un nostro comune amico veterinario e gli spiego in breve la situazione; l’amico (il Piranha), s’impensierisce a sua volta (ha un paio di gatti, in casa) e mi chiede in che punto preciso mi trovo. Non faccio in tempo a rispondergli, dico soltanto: “Lascia perdere, và, oramai non serve più.”
Piranha: “E’… è morto?”
Votarxy: “No, ha appena fatto i cento metri in tre secondi, dovresti vederlo! Quanta forza in quelle piccole zampette!!!”
Ridiamo in tre, sollevati: era rimasto paralizzato per lo shock, e il liquido su cui giaceva non era sangue ma il classico risultato di un colpo di spavento (ovvero se l’era fatta addosso).
Frattanto il gatto s’era fermato di nuovo. In mezzo alla strada. Passa un’auto e lo evita per poco. Il gatto si mette ad inseguirla. Mah!

I gatti, certe volte…

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...